mercoledì, Febbraio 28, 2024
CulturaFEATUREDLibrerie Italiane all'estero

Arca Libreria e Biblioteca Italiana a Graz.

Una libreria dentro una biblioteca, è il concept di Arca in Austria nata da una idea di Enrica Parmense, da 20 anni vive a Graz. Nel 2014 inizia la sua avventura nel mondo dei libri. Lei precisa subito che è stato il lavoro di libraia a sceglierla e non viceversa. 

Enrica inizia la sua avventura nel modo dei libri e dell’editoria, grazie ad un editore italiano che le chiese di aprire un ufficio di rappresentanza a Graz. Si rende conto che l’ufficio è molto grande, per una sola persona, e allora decide di creare una biblioteca per bambini all’interno. 

Grazie a donazioni di enti pubblici e privati, si inaugura presto una biblioteca italiana per bambini. Nel giro di un anno, grazie alle numerose donazioni i libri si triplicano. Unica biblioteca del genere in città, il successo è immediato, i genitori cominciano a chiedere di avere libri anche per loro, così si inizia con uno scaffale dedicato. Presto si sente la necessità di avere più spazio e così nel 2016 si decide di trasferirsi in uno locale più grande e di affiancare alla biblioteca una libreria. Ad oggi ARCA si sviluppa in due piani, la libreria al pian terreno e la biblioteca al primo piano, per un totale di 55 mq. Attualmente la biblioteca è iscritta all’associazione delle biblioteche nazionali austriache come “Besondere Bibliothek” (Biblioteca speciale) e conta 3500 titoli. I libri arrivano sempre da donazioni di privati e dalle istituzioni. Enrica ci racconta che spesso trova i libri davanti la porta della biblioteca come donazione anonima. Prima di essere messi a disposizione del pubblico, tutti i libri vengono sterilizzati e sistemati. Ogni sei mesi i libri vengono rinnovati e quelli dismessi vengono venduti come libri usati. Così libro continua la sua vita, magari nelle mani di un’altra famiglia, di un altro appassionato. 

Chiediamo ad Enrica come possono coesistere le due attività che sono un po’ differenti come tipologia. La biblioteca ti dà la possibilità di sperimentare, conoscere un autore, intraprendere un percorso. 

Una volta capito il proprio interesse si può decidere di acquistare un libro Essendo più consci della scelta, magari comprando anche una edizione più pregiata, per il piacere di avere un libro per la propria personale biblioteca di casa, magari scegliendo una edizione più pregiata. 

La libreria propone libri di narrativa e saggistica per un totale di 2500 titoli. Per la maggior parte sono presenti libri in lingua italiana di autori italiani, ma vi si trovano anche libri in lingua tedesca di autori italiani, libri bilingui e una variegata selezione di libri per la didattica e l’apprendimento di entrambe le lingue. Su richiesta è possibile ordinare libri dal catalogo internazionale.

Arca si trova nel quartiere universitario della città di Graz ed Enrica si adopera a fornire al dipartimento universitario di “Italianistik” i testi in lingua italiana indicati dai professori. 

L’italiano, continua Enrica, è una delle lingue più studiate a Graz, dopo l’inglese, a pari merito con lo spagnolo. Avere un punto di riferimento in città, dove trovare i testi in italiano è molto importante per gli studenti. 

– Essere un negozio, per lo più di nicchia, di sicuro non è facile in un mercato sempre più governato dai grandi player, come si difende una piccola libreria?

“A Graz sono rimaste poche librerie indipendenti, forse cinque, sei, non molte di più. Per poter reggere alla concorrenza delle grandi catene, bisogna puntare sul servizio. Per questo si supportano le università e le scuole superiori indicando i testi più adatti in base alla richiesta fatta dai professori e studenti, si indicano i libri più adatti in base alla capacità linguistica e si offre un supporto alla lettura. Ogni semestre vengono organizzati letture o incontri con autori. Importante è la collaborazione con altri enti culturali della città come Literaturhaus Graz, Graz Museum, Stadtbibliothek, Dante Alighieri e molti altri. Nei locali dell’Arca è possibile leggere e consultare i libri comodamente seduti su un divano o una poltrona, servirsi dell’angolo cucina per prepararsi un caffè o spizzicare la propria merenda. Ovviamente è possibile utilizzare la connessione internet e lavorare col proprio computer. “

Sono consapevole di essere fortunata a svolgere questo lavoro. Si incontrano sempre persone gentili, aperte al dialogo, curiose, desiderose di parlare in italiano. Il rapporto umano è un elemento importante nella vita di tutti noi. Dobbiamo riscoprire il valore dei piccoli negozi che costruiscono il tessuto sociale ed economico della città!”

Arca è un concetto diverso di libreria, è un luogo dove poter consultare, comprare, ricercare. Quindi se state progettando un viaggio a Graz, passate a trovare Enrica, e magari donate qualche libro che avete sullo scaffale a prendere polvere,  così da fare spazio a qualche nuova entrata. 

Vito G.
@riproduzione riservata